Connettiti con noi
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio
Annuncio

Calcio

Un guizzo di Lanini e la Strega batte il Foggia al “Vigorito”

Pubblicato

su

Ascolta la lettura dell'articolo

Magari l’abito non sarà stato quello elegante che richiederebbe un sabato sera ma la Strega doveva vincere e vince. Basta un guizzo di Lanini a inizio ripresa per piegare la resistenza di un Foggia che si conferma in un ottimo momento di forma e che dal “Vigorito” esce a mani vuote ma con tanto rammarico.

Le scelte. La carta a sorpresa di Auteri è Don Bolsius, promosso titolare dopo l’ingresso con gol nella gara col Sorrento. A sostituire lo squalificato Pastina è Terranova, centrale nella difesa a tre con Capellini e Berra ai lati. Novità anche sulle fasce, con Simonetti che dà il cambio a Masciangelo sull’out sinistro.

Pochi giri di lancette e primo problema in casa Foggia, con Odjer costretto a lasciare il campo. Sono proprio gli ospiti, però, a sfiorare il vantaggio: botta dalla distanza di Millico, Paleari respinge in qualche modo e con l’aiuto del palo ma poi si supera deviando in corner la ribattuta a colpo sicuro di Santaniello. Ci mette un po’ la Strega ad entrare in partita, in uno stadio in silenzio per l’assenza dei supporter rossoneri e lo sciopero della Curva Sud, muta per tutta la prima frazione: a innescare la protesta, a quanto pare, il no delle forze dell’ordine all’esposizione di uno striscione. Bisogna così aspettare la mezzora per sporcare il taccuino ma è alto il colpo di testa di Simonetti sul cross da destra di Improta. Ben più pericoloso il contropiede – innescato da un errore di Lanini – dei satanelli al 40’ ma Paleari respinge il destro di Schenetti. È fuori, invece, il colpo di testa di Salines su cross dalla bandierina. L’ultima emozione di un primo tempo decisamente deludente, almeno per i colori giallorossi. A sorpresa, però, la Strega si ripresenta in campo con gli stessi undici. Ma vastano centoventi secondi per la prima occasione da gol: Berra svetta su un angolo di Ciciretti ma Perina salva di piede. L’atteggiamento è diverso e all 55’ arriva il vantaggio: riparte veloce il Benevento e Improta trova in profondità Lanini che a tu per tu con il portiere avversario non sbaglia ed esulta con tanto di capriola. Fanno festa i sanniti e Auteri effettua il primo cambio: Ciano per Ciciretti. Pochi minuti e l’attacco muta completamente volto con gli ingressi di Carfora e Marotta. Il Foggia prova a reagire e al 71’ si rende pericoloso con Riccardi che si gira in un fazzoletto e calcia: palla fuori. La gara resta in bilico e il Foggia ci prova a impattare il match: all’88’ è Berra a respingere di schiena una conclusione di Millico, dopo un’uscita di Paleari. Nel recupero a provarci ancora è Di Noia ma il suo destro si spegne sul fondo. Poi più nulla. Il triplice fischio di Lovison consegna ai ragazzi di Auteri una vittoria sofferta. E proprio per questo tanto più importante. Ora tutti sul divano, ad attendere le gare delle altre ‘big’. Il secondo posto, comunque, alla Strega non lo toglierà nessuno. Non questa settimana. 

Benevento (3-4-3): Paleari; Terranova, Capellini, Berra; Improta, Nardi, Pinato (84’ Viscardi), Simonetti; Ciciretti (56’ Ciano), Lanini (60’ Carfora), Bolsius (60’ Marotta). 

A disposizione: Nunziante, Manfredini, Benedetti, Masciangelo, Karic, Kubica, Marotta, Ciano, Ferrante, Agazzi, Rillo, Viscardi, Starita, Carfora, Talia. 

Allenatore: Gaetano Auteri.

Foggia (3-4-1-2): Perina; Riccardi, Papazov, Salines; Silvestro (82’ Di Noia), Tascone (70’ Rolando), Odjer (8’ Marino), Vezzoni; Schenetti (82’ Gagliano); Santaniello, Millico. 

A disposizione: Nobile, De Simone, Castaldi, Tenkorang, Martini, Marino, Tonin, Rolando, Antonacci, Manneh, Di Noia, Gagliano, Brancato. 

Allenatore: Mirko Cudini.

Arbitro: Roberto Lovison di Padova

Assistenti: Davide Conti di Seregno e Michele Decorato di Cosenza (Quarto Ufficiale:Alberto Ruben Arena di Torre del Greco)

Ammoniti: 62’ Marotta, 70’ Pinato, 78’ Ciano, 78’ Millico

Marcatori: 55’ Lanini, 

Annuncio
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Correlati

redazione 9 ore fa

Kubica verso la cessione al KS Cracovia: dai polacchi una buona offerta al Benevento

redazione 1 giorno fa

Il Bari su Ciano: Moreno Longo con Maiello vuole riformare l’ossatura vincente del Frosinone 

redazione 2 giorni fa

Il Benevento alza il muro per i suoi gioielli: Monza su Perlingieri, Sassuolo su Capellini

redazione 3 giorni fa

Strega, la prossima settimana via al totale rifacimento del manto in sintetico del campo Avellola

Dall'autore

redazione 3 ore fa

Grande prestazione di Luigi Tedesco: Kronos Triathlon Team sul podio ai campionati italiani

redazione 9 ore fa

Kubica verso la cessione al KS Cracovia: dai polacchi una buona offerta al Benevento

redazione 1 giorno fa

Calcio a 5, serie C2: il Calvi riparte dal gruppo storico prima di annunciare i nuovi acquisti

redazione 1 giorno fa

Il Bari su Ciano: Moreno Longo con Maiello vuole riformare l’ossatura vincente del Frosinone 

Primo piano

redazione 3 ore fa

Grande prestazione di Luigi Tedesco: Kronos Triathlon Team sul podio ai campionati italiani

redazione 9 ore fa

Kubica verso la cessione al KS Cracovia: dai polacchi una buona offerta al Benevento

redazione 1 giorno fa

Calcio a 5, serie C2: il Calvi riparte dal gruppo storico prima di annunciare i nuovi acquisti

redazione 1 giorno fa

Il Bari su Ciano: Moreno Longo con Maiello vuole riformare l’ossatura vincente del Frosinone 

Copyright © 2023 Intelligentia S.r.l.

Skip to content